Un viaggio nel patrimonio artistico dei Musei, dalla Valnerina alla Valle Umbra, dall’Alta Valle del Tevere alle pendici del Subasio

La statua bronzea di Germanico, la Pinacoteca, le sale affrescate di Palazzo Petrignani e l’architettura civile delle Cisterne Romane

I capolavori di grandi maestri dell'arte: Perugino, Dono Doni, El Greco e Jacopo Siculo e la collezione archeologica.

La vivacità dell’arte locale tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento; i dipinti L'Adorazione dei Magi di Corrado Giaquinto e La Madonna col Bambino di Dono Doni.

Lo straordinario mosaico policromo del I/II secolo a.C.; il sito archeologico di Urvinum Hortense

La serie di preziose terrecotte policrome (XI-XVI secolo) e lo straordinario nucleo di sculture, con opere lignee, in terracotta, stucco e pietra databili tra il XIII e il XV secolo.

Il più antico museo italiano dedicato alla ceramica; l’affascinante magazzino visitabile; le opere di Perugino e Niccolò di Liberatore conservate in Pinacoteca.

Un affascinante percorso intorno ai 4 elementi fondanti della natura - terra, acqua, aria e fuoco - che diventano manufatti ad uso dell'uomo: laterizi e terrecotte.

La Chiesa di San Francesco e i suoi affreschi; il Gonfalone della Misericordia di Bartolomeo Caporali, il gruppo ligneo della Deposizione.

La meraviglia degli affreschi di Benozzo Gozzoli e i capolavori conservati nella Chiesa di San Francesco.

La pala dello Spagna, la collezione pittorica, il Museo dedicato alla Civiltà dell’Olivo

La collezione della Pinacoteca e gli straordinari mosaici della Villa dei Mosaici.

La Deposizione dalla Croce di Luca Signorelli e la sontuosa macchina d’altare che la custodisce.